Lo scorso mese vi avevamo parlato della scena Hip Hop francese, raccontandovi di tutte le sue uscite più fresche e dei suoi vari protagonisti. Eccoci a fare lo stesso per il mese di Ottobre, pronti come non mai ad una raffica di nuovi album, brani inediti ed iniziative pazzesche. Tanto talento e tanta originalità, dopo una mese ricchissimo come quello di Settembre, la scena francese è riuscita nella difficile impresa di ripetersi, confermandosi in piena forma e sempre in evoluzione. Non perdiamo altro tempo e partiamo subito, cominciando come sempre dagli album usciti questo mese.

Ad aprire le danze ci hanno pensato i Ghetto Phenomene, collettivo formato da Houari, Bil-K, Friz e Veazy. Il gruppo lanciato da Jul ha infatti rilasciato “En Catimini”, il loro ritorno discografico dopo l’ottima prova del 2016 con “La vida loca”. Rispetto ad un anno fa, i Ghetto Phenomene hanno cercato di mostrare quel lato personale che precedentemente era mancato. “En Catimini” è comunque un disco bello colmo di hit tutte da ballare, spesso e volentieri lontane dai canoni del rap classico, vedi il pezzo “Copacabana” in feat con Jul stesso.

Lo stesso giorno del rilascio di “En Catimini”, Venerdì 6 Ottobre, è uscito anche il nuovo progetto di Sneazzy. Si tratta di “DBSS III” acronimo di “Dieu bénisse Supersound, saison 3”, il terzo atto della sua trilogia di EP: il primo uscì nell’Ottobre 2016, il secondo questo Marzo ed il terzo nella data sopracitata. Come ormai tradizione di questa sua serie, anche stavolta la tracklist presenta 8 pezzi, per l’occasione ricchi di ospiti niente male, da S.Pri Noir, a Doums, passando per Still Fresh e tanti altri ancora. La penna del rapper parigino è sicuramente una delle più apprezzate nel panorama francese, ma in questo Ottobre bello bollente ci sono stati due dischi che gli hanno rubato questo titolo. Stiamo parlando di “Mwaka Moon” di Kalash e “La fete est finie” di Orelsan.

Parliamo prima di “Mwaka Moon”, uscito Venerdì 13 e subito super condiviso da tutto il pubblico francese. L’artista originario della Martinica torna dopo il successo del suo album “Kaos”, uscito nel 2016 e molto apprezzato dalla critica. Con la clip della title track, tra l’altro in feat con Damso, un altro che quest’anno ha sbancato tutto, ha già collezionato 30 milioni di views in 4 settimane. Da aggiungere che sia il pezzo che il video sono una bomba, quindi non perdeteveli per nulla al mondo. Tra gli altri feat del disco, oltre al già citato Damso, compaiono anche Niska, Lacrim e molti altri ancora.

Passando invece a “La fete est finie” di Orelsan i risultati sono stati ancora più assurdi: disco d’oro in 3 giorni e platino in una settimana. Insomma, tutti i record polverizzati. Il rapper-attore torna con un album solista dopo il successo del 2011 di “Le Chant des sirènes”, un ritorno accolto a gran voce da tutti i suoi colleghi. La capacità di scrittura è sicuramente uno dei punti di forza di Orelsan, spesso anche al centro di critiche per alcune punchlines “di troppo”. Per quanto riguarda invece il sound si tratta di un qualcosa di ricercato e lontano dalle vibes della new school. Passando alle collaborazioni, l’artista di Alençon non si è certo risparmiato: Nekfeu, Stromae, Maitre Gims, Dizzee Rascal e Ibeyi.

Adesso tenetevi forte perché è il momento dei video ufficiali. Ne sono usciti una sfilza immensa, molti estratti dai vari album già usciti tra Agosto e Settembre, altri invece inediti in vista dei nuovi rilasci di Novembre e Dicembre. Partiamo subito da Kaaris, il rapper ivoriano sta per tornare con “Dozo”, un nuovo album solista dopo il platino ricevuto con “Okou Gnakouri”. Per l’occasione ha voluto rilasciare i video degli inediti “Dozo” e “Kebra”, con il primo dei due che è stato bloccato ai minori di 18 anni da Youtube. Anche in Francia ogni tanto succedono queste cose. Poco male, Kaaris si è consolato proiettando in zona Pigalle a Parigi, la data di uscita del suo nuovo album, tanto per fare le cose in piccolo. “Dozo” uscirà il 3 Novembre ed è già disponibile un terzo estratto dal titolo “Je suis gninnin, je suis bien”.

LE 3 NOVEMBRE #lagloiretenfermedansunsarcophageseulelafamilletattendalautreboutdurivage

Un post condiviso da KAARIS (@kaarisofficiel1) in data:


Grandi annunci e video anche in casa Black M e Dadju. Si tratta di due artisti più melodici e pop, inseriti però alla grande nella scena Rap per via del loro passato e delle varie collaborazioni col mondo Hip Hop che continuano a fare. Black M uscirà presto con la riedizione di “Eternel Insatisfait”, suo secondo album solista e per l’occasione ha deciso di collaborare con Kalash Criminel in “Dress Code”. Dadju  invece pubblicherà il prossimo 24 Novembre “Gentleman 2.0”, dove sarà presente anche l’estratto uscito su Youtube “Ma Fierte” feat Maître Gims e Alonzo.

Passiamo agli MMZ (Mini Mafia Zoo), collettivo composto da Lazer e Moha, che ha invece pubblicato il video di “Pardon”. Il brano lancia “N’DA”, il loro nuovo album in uscita il prossimo 10 Novembre, un progetto super atteso visto il successo che i due stanno costruendo. Anche in casa Rohff è uscito un video molto interessante. Si tratta del singolo “Soldat”, estratto dal suo futuro album “Surnaturel”. Purtroppo però una brutta notizia ha subito calmato l’entusiasmo dovuto al nuovo brano: il rapper è stato infatti condannato a 5 anni per il pestaggio di due venditori di una boutique parigina.

Molti sono invece i rapper che hanno rilasciato video estratti dai loro precedenti progetti, su tutti sono spiccate le hit “Salé” di Niska, “Laisse pas trainer ton fils” di Ninho feat Sofiane o ancora “T’as raison d’y croire” di Naps, la super hit afro “Moi je vérifie” di Naza in collaborazione con DadjuAya Nakamura ed infine “Papa allo” di Alonzo.

Prima di passare alle curiosità ed ai vari annunci avvenuti nel mese di Ottobre, concludiamo il capitolo video parlando di “Rentre dans le cercle”. Chi ha letto l’editoriale di Settembre ha ben presente a cosa ci stiamo riferendo, per gli altri riassumiamo in breve: al centro di un cerchio fatto da artisti, producer e giornalisti, si esibiscono uno ad uno i rapper più caldi della scena, a rappresentare tutta la Francia in lungo e largo. Sul canale Youtube di Daymolition questo mese sono stati caricati altri tre episodi della serie, tutti condotti dal formidabile Sofiane. A questo giro si sono esibiti nomi davvero belli grossi, vedi Sadek, Naps, Naza, Busta FlexBigflo & Oli e tantissimi altri ancora. Tra tutte le prestazioni, è spiccata in maniera netta quella di Zeguerre, giovane rapper di Lione che ha davvero infuocato il cerchio. Lo trovate al minuto 19:00 del sesto episodio.

Come promesso passiamo adesso ai vari annunci e curiosità. Partiamo dal rapper marsigliese Jul, che tanto per cambiare ha annunciato un altro album: siamo al quarto progetto del 2017, al tredicesimo in 4 anni. Il titolo sarà “La tete dans le nuages” e a detta dell’artista il lavoro che c’è stato dietro è stato davvero molto duro. Già dai primi due estratti, “Mauvaise journee” e la title track, si intuisce come l’album sarà molto personale e introspettivo, un aspetto che Jul non ha mai abbandonato ma che negli ultimi tempi era emerso leggermente meno.

Come Rohff, anche Jul non se l’è passata benissimo questo mese. Il rapper ha infatti passato un breve periodo in carcere per essere andato a 160 km/h in autostrada, tra l’altro abbagliando le macchine che aveva davanti. È stato inoltre trovato sotto effetto di marijuana ed in compagnia di un amico armato. Una volta libero, l’artista ha voluto scusarsi sui social, in particolare con i bambini e le varie famiglie che lo seguono per il cattivo esempio dato.

Altri annunci importanti. Si avvicina il rilascio di “R.I.P.R.O. 3”, il nuovo progetto di Lacrim fuori Venerdì 17 Novembre. Per l’occasione il parigino ha rilasciato l’inedito “Tous le meme”. Maitre Gims ha invece annunciato il suo comeback con l’album “Ceinture Noire”, ma non solo, ha anche fatto sapere che il suo collettivo Sexion d’Assaut sarà presto di ritorno con un nuovo progetto. Si tratta di un gruppo storico della scena Hip Hop francese, composto dal già citato Gims, Black M, Lefa, MaskaBarack AdamaDoomams, L.I.O. e JR O Crom. Intanto MHD ha continuato a spassarsela negli States, dove è addirittura circolata voce di una sua collaborazione con Celine Dion (si è parlato anche di un pezzo in ballo con Drake). E per concludere, Niska, ai microfoni di Rap Elite, ha parlato del figlio avuto all’età di 15-16 anni. Un siparietto davvero particolare che ha mostrato alcuni aspetti del rapper, ad oggi ancora molto nascosti.
Tutti i singoli di Dans La Legende dei PNL sono certificati

Insomma, anche questo mese la scena francese si è fatta trovare bella preparata e se confronterete gli artisti che avevamo trattato a Settembre, con quelli appena citati per Ottobre, vi apparirà chiara anche la sua eterogeneità. Nel darvi appuntamento al prossimo mese per tutte le uscite più calde di Novembre, vi lasciamo sopra i dati riguardanti “Dans la legende”, l’album dei PNL che ha davvero segnato una pagina di storia della musica indipendente. Cominciate anche a farci sapere quali artisti vi stanno appassionando di più, ci sentiamo ad inizio Dicembre!

by Samuele Chiusano