Lo svedese Yung Lean esce con un nuovo progetto su Spotify dal nome “Stranger”. Le sonorità del rapper sono cambiate nel corso della sua carriera ed in questo progetto possiamo sentirle tutte. Dalle influenze che lo caratterizzano da sempre alle nuove sonorità scoperte, il progetto scorre bene per tutte le 14 tracce nei 45 minuti di riproduzione.

Un lavoro intimo quello del “SadBoy” per eccellenza, che in questo suo nuovo capitolo non ha voluto compagni, ma ci trasporto grazie al solo uso della sua voce. All’interno ci sono così tante sfumature che al primo ascolto non possiamo captarle tutte, solo dopo aver premuto “play” qualche volta percepiamo tutte le atmosfere che vengono trasmesse. “Iceman” e “Metallic Intuition” sono molto vicini ai primi lavori del rapper, con un suono cotonato dal gusto “vapor” ed una voce che sembra inserita all’interno della strumentale. Mentre tracce come “Drop It / Scooter” ed “Hunting My Own Skin” hanno un approccio più rappato e riescono a caricare l’ascoltatore che si è appena rilassato con le precedenti pezzi. 

Yung Lean, giovanissimo classe ’96, dalla sua piccola Stoccolma – una piazza quasi inesistente per quanto riguarda il rap – è riuscito a farsi valere con suoni unici. 
“Stranger” è un lavoro che vi coccolerà la mattina presto e vi cullerà nelle vostre lunghe nottate invernali grazie a melodie particolarissime.