Come di consueto, rieccoci ad aggiornavi su quanto successo nella scena Rap francese questo mese. Il 2018 si è aperto niente male con un Gennaio più glaciale del solito, tra uscite super attese, news spiazzanti e tanto altro ancora. Anche questa volta, preparate il taccuino perché abbiamo una serie di emergenti interessanti da consigliarvi. Ma partiamo subito e, come sempre, apriamo le danze raccontandovi degli album pubblicati questo mese.

Venerdì 12 Gennaio è uscito “Woodstock”, il nuovo album di Hooss. Per il rapper della Costa Azzurra questo progetto vuole essere una consacrazione, vista la sua forte ascesa cominciata tra il 2015 e 2016 con i tapeFrench Riviera” volume 1 e 2. I dati di vendita confermano la sua popolarità in aumento, con quasi 7.000 copie vendute tra formato fisico, digitale e streaming, risultati che lo proiettano verso il disco d’oro.

Per quanto riguarda il progetto, questo vede una tracklist bella corposa da 18 singoli, con l’aggiunta di tre featuring niente male: Hornet La Frappe, una delle rivelazioni più forti del 2017Ardian Bujupi, artista albanese presente nella traccia “Ja ka vlejt” e infine Laioung, che non ha certo bisogno di presentazioni. Un po’ di tricolore lo ritroviamo anche in due dei quattro video estratti, “Money” e “La Provance” vedono infatti la regia di Alessandro Murdaca. “Darwa” e “Barrio” sono stati invece curati rispettivamente da Red Light production e Chris Macari, quest’ultimo un regista molto noto in Francia.

Dal 12 passiamo subito al 26 Gennaio, data di rilascio del nuovo album di Sofiane. “Affranchis” è senza dubbio l’uscita più rilevante del mese, nonché la più attesa dal pubblico e la più ricondivisa tra magazine, tv e radio. Per tutta la settimana antecedente alla pubblicazione, Fianso è stato ospite di Skyrock nella trasmissione Planete Rap, la stessa in cui SCH invitò Sfera e Charlie. Durante tutte le messe in onda il rapper ha messo in luce la sua personalità carismatica, dimostrandosi una figura essenziale nell’ecosistema del Rap francese.

Annunciato a sorpresa durante un live a La Cigale di Parigi“Affranchis” si presenta con una tracklist da 15 brani con tanti featuring di rilievo. I nomi vanno da Ninho e Hornet La Frappe, entrambi presenti nel banger “Longue vie”, passando per Maitre Gims, Kaaris e Sooliking, fino a BakylHeuss L’enfoire. Il progetto è stato lanciato con gli estratti “Sous controle”, la già citata “Longue vie” e “Jesuispassechezso episode 11”, con il video di quest’ultimo che come ricorderete ha causato parecchi problemi giudiziari allo stesso Sofiane. L’album, il secondo ufficiale per il classe ’86, anche a questo giro ha collezionato numeri importanti: nella prima settimana ha venduto circa 25mila copie , confermando l’andazzo intrapreso con platinati progetti “Je suis passe chez so” e “Bandit salete”.

Oltre a Hooss e Sofiane, senza dubbio le due uscite più hyppate del mese, Gennaio ha visto una serie di pubblicazioni fighe che vale la pena citare. In concomitanza con “Woodstock”, il 12 è stato il turno di Joe Lucazz con “No name 2.0”, succeduto una settimana dopo da ben 7 progetti: Mala“Ghostfather”, Ice“Alter Ego”, Dehmo“Poetic Bendo”, Delador“Trafic d’esprit”, Brasco“Sco Punisher”, Vin’S“23h59” e Grems “Sans titre 7”. Infine il 26 è stato rilasciato “YE”, il nuovo album di Sopico.

Esaurita la parentesi sugli album pubblicati questo mese, è il momento di dedicarsi ai video ufficiali usciti in questi primi 31 giorni del 2018. Partiamo segnalandovi qualche proposta interessante, nomi che zitti zitti cominciano a circolare davvero forte.

Tra i talenti più caldi abbiamo senza dubbio Moubarak, primo artista a firmare per D’Or et de Platine, la label del rapper marsigliese Jul. Il giovane ragazzo di zona 135 è uscito con “Dis – moi pourquoi”, il suo primo brano solista dopo le apparizioni nei vari progetti di Jul stesso. Zola invece, nome tra le 11 nuove proposte del 2018 secondo Boska-P, ha pubblicato la clip di “Honey”, traccia che vola verso il milione di views sul tubo. Dal 91 ci spostiamo al dipartimento 75, dove Coyote Jo Bastard è tornato con “Allo”, video diretto da Simone Mariano con le comparse dei nostri Tedua e Vaz Te. Nel frattempo, il duo Yaro & la Folie ha conquistato parecchi consensi con i due freestyle “Impoli”, ospitando nel video del primo singolo niente meno che Naza.

Sempre in tema nuove proposte, Brvmsoo è tornato a far parlare di sé con la clip di “Trixma”, mentre Topas è uscito col video ufficiale di “AFG”, oltre ad aver rilasciato un freestyle sul canale Youtube di OKLM. E per concludere, anche questo mese il canale Daymolition ha sganciato una bella dose di bombe, su tutte “B5” di RK, giovane che Sofiane ha ospitato nello spin-off di Rentre dans le Cercle girato da Skyrock. Oltre a RK, erano presenti nel programma anche altri nomi bollenti come Zeguerre e Badjer.

Passando invece ai big della scena Rap francese, Gennaio ha visto l’uscita di parecchie hit. MHD ha pubblicato “Afro Trap pt 10 (Moula Gang)”, episodio finale della serie che lo ha lanciato tra i più grandi artisti internazionali. Basti pensare che pochi giorni prima, i Major Lazer avevano pubblicato il remix di “La puissance”, episodio numero sette della serie “Afro Trap”. Dadju al contempo ha rilasciato su Youtube “Sous Controle” feat Niska, con quest’ultimo che a sua volta ha pubblicato la clip di “Tubalife” in collaborazione con Booba. Hornet la Frappe ha festeggiato il disco d’oro per il tape “Nous meme” con il video di “Terrain glissant”, traccia che vede la collabo di Kalash Criminel, mentre Ninho ha rilasciato sul tubo “Rose”.

Sadek invece, oltre ad aver lasciato la sua strofa in “Tout est neuf”, il nuovo singolo di Dosseh, ha pubblicato la clip di “Imma”. Se per girare il video di “Napoli” si era spostato nel capoluogo campano, a questo giro il rapper-attore è volato direttamente in BrasileSneazzy nel frattempo è uscito con il video di “Jenny From Da Blocka” in collaborazione con Laylow e Jok’Air e da non perdere, vi segnaliamo i due freestyle “Strict Minimum” di Take A Mic e “Pas les memes” di PLK, traccia che anticipa il suo nuovo tape.

Concludiamo il capitolo video parlando di Vald e YL, entrambi pronti ad uscire con un nuovo album ufficiale durante questo Febbraio. Il primo ha rilasciato la clip di “Desaccorde”, traccia estratta da “Xeu” nel cui cortometraggio mette in luce tutta la sua ecletticità. Per inquadrare meglio l’ironia del personaggio, vi basti pensare che la copertina del suo progetto in uscita è totalmente bianca. YL ha invece rilasciato la clip di “Fruit d’mon époque”, traccia esplosiva estratta dal suo prossimo tape “Confidences”, in uscita per Def Jam France. All’interno del mixtape saranno presenti i featuring di Soolking, Sofiane, Niro, Ninho, Alonzo e Jul.

E’ il momento di tutte le news e i gossip del mese. Come sempre la scena Rap francese non è stata ferma, tutt’altro, si sono susseguiti parecchi annunci ed iniziative degne di nota. In primis Lacrim è tornato con la seconda stagione di “Force & Honneur”, la web serie che lo vede protagonista. Realizzati da Beat Bounce, i vari episodi vengono caricati via via su Youtube, con anteprime sull’applicazione Canal+.

Passando invece alle collaborazioni in vista per questo 2018, Gennaio ha regalato al pubblico francese parecchie sorprese. Partirà presto un intreccio di featuring davvero sensazionale: Damso ha annunciato una nuova hit con Booba, a sua volta Ninho e SCH collaboreranno ad un inedito ed in tema hit internazionale, Maitre Gims e Lil Wayne hanno pronto un singolo, tra l’altro con la papabile presenza di Mayweather nella clip ufficiale. In più, recentemente è comparso nelle Instagram Stories di Tedua AM (La Scampia), artista marsigliese che ha firmato per la label di Lacrim: feat in arrivo?

In tutto questo, MHD è stato annunciato tra gli ospiti del Coachella 2018, dove si esibirà il prossimo 13 Aprile assieme a The Weeknd, SZA e tanti altri ancora. Certamente un traguardo importantissimo per la Francia e MHD, che vanno a replicare la nomination dei PNL nel 2017. Rimanendo in tema concerti, Niska ha annunciato un imminente esibizione in carcere, anche questa un’iniziativa sicuramente degna di nota. Mentre Dadju e Moha la Squale, sono riusciti a fare sold-out rispettivamente in 10 e 2 minuti, riempiendo in tempi record La Cigale e La Maroquinerie di Parigi.
MHD si esibirà il 13 Aprile al Coachella
E concludiamo con l’alone di mistero che sta circolando attorno a SCH. Il rapper pluriplatinato ha spiazzato tutti pubblicando sui suoi social la scritta “Maison Baron Rouge”, a parere di molti il titolo del suo nuovo inedito ufficiale. Per una gran parte della critica però, si tratterebbe invece del nome della sua label indipendente, ipotesi non confermata ma certamente plausibile. Di certo non mancano gli esempi simili, vedi Lacrim con Plata O Plomo, Sofiane con Affranchis Music o ancora D’Or et de Platine di Jul. Solo i prossimi giorni potranno dirci quale ipotesi è quella giusta, nel frattempo, noi vi siamo appuntamento al mese prossimo per le Le migliori uscite del Rap francese nel mese di Febbraio

by Samuele Chiusano

Segui HipHopTender su FacebookInstagram Youtube