Tra le tante realtà che stanno nascendo oggi in Italia ci ha particolarmente stupito Samurai Jay. Il giovane ragazzo, classe ’98, si è fatto conoscere con brani come “Giorno Zero“, “Infame Freestyle” e “Invece No“. Proseguendo nel suo percorso ha avuto l’occasione di collaborare con Ntò nel brano “Perché“. Qualche giorno fa Samurai ha pubblicato una nuova traccia dal titolo “Calmo” e noi ne abbiamo approfittato per fargli qualche domanda.

  • Tra i tantissimi artisti emergenti che abbiamo sentito durante l’anno tu ci hai incuriosito molto. Col proseguire delle uscite ti sei levigato molto, arrivando a quella che sembra la forma più “Samurai Jay” in “Giorno Zero”. Quali sono state le tappe di questo percorso?

Ci siamo innanzitutto concentrati sulla ricerca di un sound che fosse nostro, sfruttando quelle che sono le influenze del mondo hardcore/metal dal quale io e M4W proveniamo. Abbiamo studiato accuratamente ogni uscita ripromettendoci di continuare a sperimentare e sicuramente “Giorno Zero” nello specifico rappresenta un equilibrio più “nostro” e quindi di conseguenza un sound più personale.

  • Quando è uscita “Perché” di Ntò e abbiamo visto che eri nel pezzo eravamo entusiasti. Vedere che artisti storici come Guè, Marracash e lo stesso Ntò tendono la mano alle nuove generazioni significa che c’è futuro. Com’è stato collaborare con chi rappresenta la città da tanto tempo?

È stato ed è tutt’ora fantastico avere la possibilità di collaborare con una leggenda del calibro di Ntó: è una delle persone più real che conosco, oltre ad essere un artista completo e pieno di idee geniali. Quaggiù siamo cresciuti tutti con “Chi more pe ‘mme” e “Vita Bona” dei Co Sang, quindi non possiamo che dirci fieri e grati di quest’amicizia/collaborazione. Big up per mio fratello Ntó!

  • Si sta creando un certo hype e questo potrebbe essere un anno importante. Che cosa stai preparando per questo 2018?

Il 2018 sarà un anno pieno secondo i nostri programmi. Ci siamo presi il nostro tempo per lavorare al meglio, letteralmente isolandoci dal mondo esterno ed ora abbiamo deciso di inaugurare questa corsa con il nostro nuovo singolo intitolato “Calmo“, pur rimanendo concentrati sulle prossime uscite di cui a tempo debito vi parlerò: per ora preferisco mantenere un po’ di hype, che non fa mai male!

  • Per le produzioni ti affidi sempre a M4W, come vi siete trovati?

Bella domanda! La storia che ci collega è abbastanza particolare: proveniamo dallo stesso contesto musicale, siamo entrambi strumentisti e viviamo in zone molto vicine della periferia napoletana; pur trattandosi di una conoscenza avvenuta quasi per caso, ne è nato un forte rapporto sia di amicizia che professionale, complici l’affinità musicale e l’affiatamento.

  • Un’altra traccia che ha attirato la nostra attenzione è “Vieni Con Me” di No Name (altro giovane gruppo rampante della scena napoletana) in cui tu collabori come feat. Abbiamo notato una disinvolta e accattivante musicalità nel tuo flow, i ritornelli sono evidentemente il tuo forte. Cosa ti ispira nel creare le melodie?

Sono ispirato letteralmente da tutto ciò che mi circonda, sono dei momenti che arrivano come fulmini: per il ritornello di “Vieni Con Me“, ad esempio, ero in pausa pranzo ed ero in attesa del treno per tornare a casa. Avevo questa melodia in testa, non riuscivo a pensare ad altro, cominciai a canticchiarla, misi il beat in play e ci stava da Dio. Ci sono momenti in cui non riesco a mettere giù mezza parola o mezza melodia che mi convinca, altri invece in cui le mie tracce sembrano scriversi da sole. La magia della musica!

Segui HipHopTender su FacebookInstagram Youtube