“Trap Phone” è il confronto generazionale tra Guè e Capo Plaza

Guè Pequeno è fuori oggi con il video di “Trap Phone”, traccia in collaborazione con Capo Plaza. Il pezzo è uscito lo scorso 7 Settembre come primo estratto dell’album “Sinatra”, l’ultima fatica del rapper milanese.

La traccia inaugura l’ingresso di Guè Pequeno in BHMG. Il pezzo è stato prodotto da 2nd Roof con la direzione artistica di Charlie Charles, una costante nell’intero progetto. In poco più di una settimana “Trap Phone” è schizzata in testa ad ogni tipo di classifica, totalizzando 4 milioni di riproduzioni su Spotify. Questo brano è sicuramente una delle hit più forti dell’album, con un Capo Plaza che dimostra di essere ancora in gran forma dopo l’album-successo  “20”.

Con “Trap Phone” possiamo apprezzare due generazioni a confronto: l’approccio da Godfather di Guè Pequeno, ormai da anni boss della scena rap italiana e la new generation targata Capo Plaza, che con grinta e flow non stona affatto accanto al Guercio. La regia di The Astronauts unisce al meglio questi due mondi e con un tocco di street-cinema mette d’accordo i vecchi amanti di “Scarface” ed i giovani appassionati di “Gomorra”.
Il pubblico ha chiamato “papà” ed a rispondere al “Trap Phone” ha trovato Guè Pequeno.

By Manuel Rabuzzi

Segui HipHopTender su FacebookInstagram Youtube.