Lo scorso 9 Novembre Salmo ha droppato l’attesissimo album “Playlist”, che ha battuto ogni tipo di record di streaming a livello nazionale. Dopo una campagna promozionale fuori di testa, con il rapper vestito da clochard ed un video promo su PornHub, il disco non poteva non essere una bomba a mano. All’interno del progetto, però, una traccia ha suscitato emozioni contrastanti tra i fan dell’artista, stiamo parlando di “Cabriolet” in collaborazione con Sfera Ebbasta. Una traccia come un’altra sembrerebbe, se non fosse che i due nel 2016 hanno avuto una lite che smosse la scena rap, tra interviste e post sui social.

A metà del 2016 il movimento Trap italiano è nel suo momento più rigoglioso, però c’è ancora scetticismo sul nuovo genere e non tutti sono pronti ad accoglierlo. Salmo infatti pubblica il video di “MR Thunder” il 23 Giugno 2016, dove nei primi secondi il rapper, con blunt e fanta tra le mani, parodizza la tra con tre parole.
Poco tempo dopo Sfera si trova a Rolling Stones, per un’intervista che aveva come tema principale l’imminente uscita di “Sfera Ebbasta“, primo album ufficiale del rapper di Cinisello. Il giornalista però cerca di mettere in difficoltà l’artista con una domanda scomoda, chiedendo se avesse visto la parodia di Salmo che lo imitava. Sfera, ancora giovane e probabilmente irritato dal video si scaglia contro Salmo usando termini forti e scomodi.

Sì, e penso che me lo può sucare, io non parlo di lui, non so cosa fa, non so qual è il suo ultimo pezzo. Lo conosco perché è Salmo, ma se è lui a parlare di me allora ho vinto io. Quando ho visto il video avrei voluto rispondergli “Zio, ma quanto sei un fallito? Poi ci becchiamo e mi saluti?”. Eppure non l’ho fatto. Lui l’ha messa come parodia, però lo sa che certe robe tirano più di altre. E poi frate, Salmo è finto. A cominciare dalla sua presunta indipendenza discografica. Siamo più indipendenti noi che non lo siamo. Se alla mattina non gli dicono che calze mettere, secondo me va in para. E comunque, anziché supportare giovani che fanno roba nuova, ti ci metti contro? Sei solo un coglione ignorante. Se non altro, la cosa mi ha fatto un botto di pubblicità. Meglio che parliamo d’altro va’.

Subito però arrivano le scuse dal rapper di Rockstar, mentre il rapper di Machete si scaglia contro la testa giornalistica per aver usato il suo nome durante un’altra intervista.

I due artisti quindi dopo aver chiarito privatamente ottengono il rispetto l’uno del l’altro, e come scritto in precedenza collaborano insieme in “Cabriolet. Nella traccia, il ritornello di Salmo prende di mira i giornalisti di Rolling Stones, mentre Sfera chiude la sua strofa con “entro, spacco, esco, ciao”, le quattro parole estrapolate da “MR Thunder.
Cosa ne pensate quindi di “Cabriolet e di una delle collaborazione più particolari di quest’anno? Il beef è finito ed a trarne vantaggio è stata sicuramente la musica.

By Manuel Rabuzzi

Segui HipHopTender su FacebookInstagram Youtube.