La Liguria negli ultimi anni ha regalato al panorama nazionale diversi talenti, tra i quali possiamo inserire senza alcun dubbio Disme. Negli ultimi anni si è fatto notare in più occasioni, come con la traccia “Oggi No” insieme a Tedua o con la sua presenza nel mixtape “Amici Miei” del collettivo Wild Bandana.

Il rapper di La Spezia, dopo aver suscitato curiosità e attenzione intorno a lui con i singoli e i video rilasciati durante l’anno, rispetta le aspettative e torna a far parlare di sè con l’uscita del suo album d’esordio, “Ma La Vita”, pubblicato lo scorso 26 Novembre.

Disme caratterizza la propria musica con un profondo senso di disagio e malessere, rappando le proprie esperienze e raccontando la propria Liguria, tanto cruda quanto vera. Essendo un artista molto introspettivo, la sua musica crea un legame profondo con chi l’ascolta, riuscendo così a trasmettere emozioni forti, trattando concetti come la solitudine, i pensieri negativi, la morte, l’odio.

“Ho commesso più di un errore, stavo li da ore, penserò alle cose brutte che c’ho in testa, per questo ho mal di testa” rappa in “Farò una vacanza”, una delle barre che confermano il tormento interiore che contraddistingue Disme. Nei brani di “Ma La Vita” si nota la sua forte street mentality, messa in risalto dal rapper in ogni occasione in cui racconta esperienze personali. “Allucinato” o “Messo Male” sono alcune delle tracce più potenti e passionali del disco.

Con questo album, lo spezzino dimostra di non dover invidiare nulla ai top players della scena, consacrandosi con un lavoro ottimo, sia nei contenuti che nella tecnica. Nella savana del Rap, Disme rappresenta il leone e “Ma La Vita” il suo ruggito possente che riecheggia in Liguria e, attenzione del pubblico permettendo, presto in tutta Italia.

by Giuseppe Pugliese

Segui HipHopTender su FacebookInstagram Youtube.