Nonostante sia sempre stato etichettato come un artista complesso e difficilmente digeribile, Tedua ad oggi è riuscito ad imporsi nel mercato discografico italiano, con i numeri che parlano decisamente chiaro. Sono lontani i giorni del “non va a tempo“, il rapper Genovese ha fatto ricredere anche i più scettici e col suo ultimo album “Mowgli” ha strappato consensi in lungo e largo. Ora, dopo averlo annunciato nella data fiorentina del suo Tour invernale, il rapper genovese è pronto a rilasciare un secondo album ufficiale, proprio in questo 2019. Ci siamo allora interrogati su come sarà questo atteso progetto, stilando una lista delle 3 cose che ci aspettiamo dal nuovo album di Tedua.

BANGER E HIT RADIOFONICHE:

Lo abbiamo detto, quello di Tedua è un Rap tutt’altro che semplice. Il classe ’94 propone testi complessi frutto dei suoi flussi di pensieri, a creare incastri di parole che non sempre risultano decifrabili al primo ascolto. Il pubblico lo apprezza anche per questo, essendo uno dei suoi tratti particolari se non uno dei tanti punti di forza della sua musica. Tuttavia, questo aspetto è leggibile anche come un ostacolo alla completa fruibilità del suo prodotto, risultando forse troppo complicato per una certa fetta di pubblico. Allora, in questo nuovo album, è logico aspettarsi che Tedua raggiunga anche queste persone con banger club e hit radiofoniche, sarebbe un importante upgrade per consacrarsi a livelli ancora più alti. In questo senso, è possibile anche la collaborazione con Sfera Ebbasta, ormai abituato a questo tipo dinamiche e da mesi in pianta stabile nelle top charts Spotify. In altre parole, è arrivato il momento che Mowgli, forte degli insegnamenti della giungla, approdi in città.

UN FEAT CON UN GROSSO RAPPER FRANCESE:

Tedua si è sempre professato come un grande appassionato di Rap francese e la sua stessa identità musicale, a tratti, assume tinte dal sapore francofono. Non a caso in occasione del remix di un importante brano come “Fashion Week“, il rapper genovese ha deciso di invitare come feat Sofiane, tra i maggiori e più credibili esponenti della scena francese. Dopo un progetto avaro di collaborazioni come “Mowgli” ed in un periodo storico in cui l’Italia è sempre più connessa con l’estero, è plausibile aspettarsi un nuovo featuring con un big francese. Magari ci sarà un Sofiane parte 2 o sognando ancora più in grande una strofa di Niska, ma può anche essere che Tedua opti per qualche nuova promessa. Su tutti viene da dire il giovane Koba La D, già apprezzato dallo stesso Tedua durante un evento Nike.

COLLABORAZIONE CON UNA LEGGENDA DEL RAP NAPOLETANO:

Al pari del Rap francese, Tedua ha sempre mostrato fascino e riguardo anche nei confronti di Napoli e della sua scena. Del resto stiamo parlando di una città che per certi versi ricorda molto le palazzine di Genova e Milano in cui Mowgli è cresciuto. Restando quindi in tema di featuring, è possibile che nel suo nuovo album Tedua collabori con qualche big del panorama partenopeo. Su tutti, in cima alla lista spicca il nome di Luchè. Tra i due si è instaurato un ottimo rapporto e da sempre il rapper di “Potere” ha mostrato apprezzamento per i nuovi nomi del Rap italiano, Tedua compreso. A questo si aggiunge che entrambi godono della nomea di essere ottimi liricisti, fattore che renderebbe questa papabile collaborazione un prodotto più unico che raro.

By Samuele Chiusano

Segui HipHopTender su FacebookInstagram Youtube