Che marzo avesse anticipato la primavera del Rap italiano era evidente, ma che la rendesse così bollente era inaspettato. Il mese appena trascorso ha ridato vita in maniera importante a tutto il movimento. Nayt si è preso la scena con un album molto atteso, vista l’ascesa del suo 2018, e ha rimesso il Rap prima di ogni cosa con 11 tracce piene di metriche, flow impazziti e contenuti.

La leggenda napoletana Ntò ha pubblicato “Rinascimento”, progetto che unisce tutte le uscite del 2018 con qualche inedito. Notevoli gli esperimenti come “Facilmente”, gioiellino del disco, e “Animalier”. La scena ha bisogno di lui.

Mondo Marcio torna e dissa tutti con l’album “UOMO!”, incredibile la traccia “Nuova Scuola” in cui con una lezione di stile spara a raffica su tutto e tutti.

Lazza ha pubblicato l’attesissimo sequel di “Zzala” dal nome “Re Mida” con all’interno un grande numero di hit e collaborazioni di spessore come Fabri Fibra, Luchè, Guè e Tedua, tra gli altri.

Rkomi e Quentin40 sono stati gli ultimi botti del mese. Il primo con un disco dalla contaminazione Pop e incredibilmente piacevole, grazie a una scrittura matura e una fine musicalità che accompagna tutto il progetto. Il secondo esce con l’album d’esordio, una vera e propria bomba di innovazione. Non figura la conclamata “Thoiry” nella tracklist che vede comunque una lunga serie di hit, tra sperimentazioni più melodiche e conscious, e scariche di energia. Sicuramente un inizio esplosivo per il rapper romano.

Questo mese ha visto anche l’esordio della promessa milanese Oro Bianco, con l’album “Capotavola”, il ritorno di Amill Leonardo con “Matador” e il nuovo progetto di DiumFast Food Music”. Nel più vasto panorama Urban troviamo anche il nuovo disco di Coez, paladino dell’indie italiano, e il fiammante album di Myss KetaPaprika”, imbottito di rapper.

Quale tra questi è secondo voi l’album migliore di marzo?

Segui HipHopTender su FacebookInstagram Youtube