Tome è fuori con il video di “Mai” sul nostro canale

Il rapper milanese continua la sua evoluzione con un nuovo singolo. Ne abbiamo approfittato per fargli alcune domande.

Tome è un rapper milanese nato nel 1994. Nato in zona 4 e successivamente trasferitosi in zona 9, Tome viene influenzato nel suo percorso anche da altri generi come Rock e Metal. Nel 2016 pubblica il video di “Dromedarifeat Giaime, seguito da una serie di singoli che lo portano nel 2018 a pubblicare i brani “Kurt” e “Black Devils”. Il 2019 è l’anno del suo nuovo progetto “Nibiru (Pianeta 9)”, uscito a marzo, con 14 tracce che definiscono il suo prodotto artistico e la sua evoluzione. “Mai” prodotto da El Feo è il nuovo singolo di Tome, fuori ora con il video sul canale “HIPHOPTENDER”.

  • Ciao Tome, come ti sei appassionato a questo genere? Con quali artisti sei cresciuto?

Ciao, il primo disco Hip Hop che ho avuto tra le mani è stato “Get Rich Or Die Tryin’’ di 50 Cent, uscito nel 2003. Dopo un periodo di scoperte, sempre nella scena USA, vengo a conoscenza dell’esistenza di una scena in Italia: Bassi Maestro, il Truce Klan, Fabri Fibra, Mondo Marcio e la Dogo Gang sono sicuramente i più importanti che mi hanno cresciuto sia personalmente che artisticamente.

  • Cosa ne pensi della nuova scena milanese? Con chi ti senti di avere una connessione artistica?

Nonostante sia cresciuto imparando a memoria le rime in italiano dei miei dischi preferiti, ora come ora faccio molta fatica ad apprezzare la musica italiana nel complesso: ascolto per il 99% musica estera. Detto ciò, della nuova scena milanese sono poche le persone con cui ne ho una. Remi è una di queste.

  • Come è nata “Mai”? Che significato ha questo pezzo per te?

Mai” è nata come (quasi) ogni altro pezzo a cui ho lavorato con il mio producer El Feo: in una delle nostre lunghe notti in studio lui ha prodotto il beat e io ho scritto le 3 strofe e il ritornello, con switch del beat compreso. È forse il mio pezzo più sentito a livello emotivo, una lettera di sangue a chi era vicino e ora è lontano.

  • Come sono andate le riprese del video?

Abbiamo scelto di rimanere in un contesto molto scuro e personale per valorizzare al meglio le immagini e le parole, le riprese in se sono state fatte nel modo più naturale possibile, in famiglia.

  • Perchè riuscirai ad emergere nella scena?

Non sta a me dirlo, io so che la mia musica e il mio immaginario sono un qualcosa di unico che solo io ho, perchè io stesso ho creato e plasmato. So anche che non basta ne l’originalità, ne il talento, ne il lavoro se non c’è un mix perfetto: io continuerò a farlo perchè è l’unico motivo che mi tiene sveglio sempre. 24/7.

  • Come ti stai organizzando lavorativamente, qual è il team?

Il mio team è la mia famiglia, DDR. Io, El Feo, Branca Nera, Gold Runner e Lord Khiro gestiamo tutto, dal primo all’ultimo passo della produzione. Ultimamente siamo stati a stretto contatto e in collaborazione con una casa di produzione veramente forte: Reframe Studio, con cui abbiamo girato gli ultimi due videoclip di “Biker” e “La Crème”.

  • Una tua canzone che ritieni sottovalutata e perchè.

Black Devils“, non perchè chi l’ha ascoltata lo abbia fatto, anzi, ma credo che se avesse raggiunto un pubblico più ampio sarebbe piaciuta molto.

  • Una cosa che in molti non sanno di te.

C’è poco che non si sa di me, dico tutto nei pezzi. Il mio vero nome, però, lo sanno davvero in pochi, Tome è il “riocontra” abbreviato.

  • Con quali artisti ti piacerebbe collaborare?

Stasera… Lala &ce, Matt Ox, Benè.

  • Cosa dobbiamo aspettarci dal tuo 2019? A cosa stai lavorando?

Di tutto. È uscito il mio primo album a fine marzo ma non ho intenzione di fermarmi, ogni giorno potrei fare uscire qualcosa.

Segui HipHopTender su InstagramFacebookYoutubeSpotify SoundCloud