L’evoluzione di MamboLosco: quando il fattore hit vince sul tempo

Nel 2017 è esploso, nel 2018 si è fermato e adesso è fuori il primo album. Come è andata.

A due anni di distanza dalla sua più grande hit “Guarda come flexo”, MamboLosco pubblica finalmente il suo primo album ufficiale “Arte. I fan hanno atteso a lungo un progetto del rapper vicentino che dopo aver pubblicato una serie di brani andati molto bene come “Me Lo sento”, oltre 2 milioni di views, “Guarda come flexo”, 27 milioni di streams su Spotify e “Piano Piano Way”, anche questa sopra due milioni di views desideravano un lavoro più consistente.

Il percorso di Mambo è particolare. Nel 2017 dopo aver macinato milioni di views con le prime hit e all’apice dell’hype sembra infatti rallentare le pubblicazioni. Il rapper firma per la Triplosette ent., etichetta indipendente della Dark Polo Gang, e poi per la Virgin Records di Universal, ma nel 2018 pubblica solo il sequel della sua più grande hit, “Guarda come flexo 2”, ottenendo un ottimo risultato con oltre 23 milioni di streams.

Il 2019 comincia in maniera più decisa con il singolo “Bingo”, oggi a quasi 10 milioni di streams, la strofa in “Expensive” nel nuovo album della Dark Polo GangTrap Lovers” e la collaborazione col dj olandese Yung Felix per la travolgente versione italiana di “Loco”. La pistola spara hit di Mambo sembra essersi definitivamente sbloccata e tutto lascia presagire l’avvicinarsi dell’esordio discografico. “Arcobaleno”, uscito anche con un coloratissimo video, è l’ultimo singolo in attesa dell’album.

Mambo, pur sfidando il mercato con un 2018 in sordina, dimostra quanto il fattore hit possa rinforzare la pazienza dei fan. Se poi oltre ai singoli riesci anche a partecipare con feat decisivi nelle hit di altri artisti, il tempo atteso per la tua nuova musica sembrerà un lontano ricordo. È il caso di “23 coltellate” di Mike Highsnob e soprattutto “Lento” di Boro Boro, con cui MamboLosco raggiunge rispettivamente 6 e 32 milioni di stream su Spotify, affermando il suo ritorno con un’estate bollente.

Dopo una campagna che lo ha visto spoilerare le collaborazioni e anticipare l’uscita del disco di un giorno, l’11 settembre esce finalmente “Arte”. 16 brani con testi che raccolgono pensieri e ricordi degli anni trascorsi tra Italia e Stati Uniti, in cui il rapper celebra la bella vita ed esprime tutto il senso di rivalsa per i successi raccolti in questi due anni.

Tra i feat troviamo l’immancabile Nashley, il compagno di hit Boro Boro, Tony Effe, Pyrex, Shiva e la sorpresa Enzo Dong. Mentre le produzioni sono state affidate a Nardi, Sick Luke, Ava e Mojobeatz, con contributi anche di Boston George, Peppe Amore e Adam11.

Il primo album ufficiale di MamboLosco è fuori. Il progetto ha ripagato le attese? Ditecelo nei commenti e iscrivetevi al canale per non perdervi i prossimi video.

Segui HipHopTender su InstagramFacebookYoutubeSpotify SoundCloud