Sono passati 4 anni dall’ultimo album solista di Marracash e questo lo sappiamo tutti. Sappiamo anche che dopo quel classico che è “Status” è arrivata una riedizione (con inediti memorabili come “Catatonica” e “Marciamo”) e il side project più atteso di sempre con l’altro mostro italiano Guè Pequeno. Ma poi che è successo?

Per lo più niente, se non la celebrazione nel 2018 del suo omonimo esordio discografico con tanto di riedizione e inediti (“Valentino” e “Business Classfeat Rkomi) a dieci anni esatti dalla sua uscita. Al tempo Marra disse che quegli inediti, soprattutto il brano con il rapper di zona 4, erano un antipasto vicino alla prossima grande portata.

Il king del rap ha lasciato a pochi selezionati colleghi anche la benedizione di una strofa negli anni post “Status”, tra questi troviamo Rkomi, Guè, Cor Veleno, Shablo e gli ultimi successi italiani come i progetti di Machete, Night Skinny e la coppia Gemitaiz e Madman.

Per i tempi della discografia attuale è passata un’era geologica dall’ultimo disco. Qualcuno sicuramente penserà che sto scrivendo l’Ulisse di Joyce in tutto questo tempo, ma la realtà è che lavoro concretamente al disco da novembre dell’anno scorso. Prima sono successe cose. Cose che vi racconterò un’altra volta, ma è vero che questo è il mio progetto più ambizioso. Questo disco sarà il mio avatar, ogni brano rappresenterà una parte del corpo, un organo vitale reale come il cuore o intangibile come l’anima. Ad esempio ho fatto un pezzo con Massimo Pericolo e sarà il sangue del disco.

Queste le parole di Marra a giugno di quest’anno. Una ricapitolazione sincera della situazione e un primo ammicco a quello che sarà il disco. Inoltre viene svelato il primo feat, il nuovo rapper dell’anno, quel Massimo Pericolo di cui tutti parlano e che ha stupito per genuinità e cuore. Massimo Pericolo che ha come idolo assoluto proprio Marracash.

Oggi ho mangiato a casa di Marra, ho cagato a casa di Marra, ora registro il pezzo con Fibra. Pensa se domani mi alzo e rappo come te

Dopo qualche mese di silenzio questa settimana (ottobre 2019) arriva la bomba, sganciata direttamente dalla leggenda della Barona:

Il disco è chiuso e io sono in Kenya da qualche giorno a riprendermi da 3 tre mesi tra i più intensi della mia vita. Questa settimana vi annuncerò la data di uscita e la copertina del disco. In queste settimane voglio raccontarvi tutto quello che non vi ho raccontato in questo periodo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ʜɪᴘʜᴏᴘᴛᴇɴᴅᴇʀ® 𝘚𝘪𝘯𝘤𝘦 𝘋𝘢𝘺 𝘖𝘯𝘦 (@hiphoptender) in data:

Ci siamo il disco di Marracash sta approdando sulla terra, per cambiare una volta ancora la storia del rap italiano. Per alzare una volta ancora l’asticella di storytelling, delivery, flow, contenuti e qualità. La domanda adesso è una: siamo davvero pronti?

Segui HipHopTender su InstagramFacebookYoutubeSpotify SoundCloud