Tha Supreme è senza dubbio l’esordiente più influente degli ultimi dieci anni di rap italiano. A dirlo sono i numeri ma soprattutto la qualità e l’originalità delle sue idee. Nonostante il basso profilo che mantiene pubblicamente, il suo nome è più forte che mai e il delirante hype attorno al suo primo album ufficiale lo conferma. Il nuovo acquisto di casa Machete ha un talento enorme, sia nel produrre che nel rappare, dimostrato a più riprese sia con i suoi singoli che nei brani in cui ha lasciato una strofa o un ritornello (vedi “Machete Mixtape 4” o “Scatola Nera”).

In questi giorni, dopo aver annunciato titolo e data di uscita, è arrivata finalmente anche la tracklist. “23 6451” uscirà il 15 novembre e vedrà al suo interno 20 tracce con ospiti a dir poco notevoli. Iniziamo con “6itch remix” brano uscito nel 2017 che vedrà la riedizione di una penna dalla caratura importante come quella di Nitro, passando dal successo da 35 milioni di ascolti di “oh 9od” con Nayt e arriviamo a “Gua10” con uno dei rapper più in forma dell’anno: Lazza.

Foto di Lazza

Come se non bastasse la tracklist prosegue con il leggendario Fabri Fibra, immancabile in un disco che vuole scrivere la storia, la promettente sorella Mara Sattei recentemente uscita col suo nuovo singolo, e un altro mostro sacro alla pari di Fibra come Marracash, in uscita fra poche ore con l’album più atteso del 2019 (e forse qualcosa di più).

Foto di Marracash

In “No14”, invece, troveremo un altro rapper molto talentuoso che nel Machete Mixtape è risultato tra i migliori, parliamo di Dani Faiv, reduce dal remix di “Yoshi” proprio con tha Supreme, Fibra e l’icona latino americana J Balvin. “Sw1n6o” è la traccia che vedrà la partecipazione del mentore Salmo, fresco di annuncio della data allo stadio San Siro nel 2020. Il pluripremiato Mahmood, nome del momento nel pop italiano ed europeo, mischierà l’inconfondibile timbro alle folli idee del giovane tha Supreme. Ultimi ma non per importanza Gemitaiz e Madman che restituiscono il favore del successo “Fuori e Dentro” nell’ultima traccia del disco: “Pers0na2”.

Foto di Gemitaiz e Madman

Insomma dire che il giovanissimo tha Supreme ha nel disco d’esordio gran parte dell’elite del Rap italiano non è sbagliato, anzi. Adesso non ci resta che la prova del nove: l’ascolto. Per adesso il voto alla tracklist è un bel 10, vediamo come ci stupirà ancora il prodigio del rap italiano.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ʜɪᴘʜᴏᴘᴛᴇɴᴅᴇʀ® 𝘚𝘪𝘯𝘤𝘦 𝘋𝘢𝘺 𝘖𝘯𝘦 (@hiphoptender) in data:

Segui HipHopTender su InstagramFacebookYoutubeSpotify SoundCloud