Se ne parla ormai da diversi giorni come Lauro de Marinis, in arte Achille Lauro, sia stato capace di stravolgere gli spettatori del festival della canzone italiana proponendo look stravaganti e dando uno strappo alla regola. L’artista collabora ormai da un anno con la nota maison italiana Gucci, cui direttore creativo è Alessandro Michele, grande amico di Achille.

Foto di Achille Lauro

Lui gli ha infatti permesso di proporre per ogni serata del festival un look diverso, originale ed ispirato alla filosofia relativa al suo ultimo brano “Me Ne Frego” ossia “non badare al pensiero altrui, fallo e basta” come sostiene l’artista. I look erano dunque ispirati a personaggi storici, risultando dunque come una sorta di tributo. Elencandoli: San Francesco, David Bowie (Ziggy Stardust), La marchesa Luisa Casati Stampa ed infine per l’ultima serata un costume di regina Elisabetta I Tudor.

A partire dal costume di San Francesco, il cantante ha deciso di rendere onore ad una celebre scena attribuita a Giotto, dove il santo San Francesco si spoglia di tutti i suoi beni materiali per dedicarsi esclusivamente alla religione e solidarietà, rappresentata da Achille con il togliersi di un barocco mantello e restando in una tutina trasparente ed aderente per tutta l’esibizione sul palco.

Foto di Achille Lauro

Per la seconda serata del festival, Gucci ha creato gli abiti di uno dei tanti alter ego di David Bowie, ossia Ziggy Stardust, simbolo di libertà espressiva e sessuale caratterizzato da un’anima ribelle. In questo caso l’artista ha letteralmente indossato i panni di David, con uno sgargiante completo verde raso.

Foto di Achille Lauro

Nella terza e penultima serata la figura presa d’ispirazione è stata una delle più grandi mecenati per quanto riguarda la cultura ed arte italiana, la marchesa Luisa Casati Stampa, durante un suo travestimento da performer. Achille ha indossato un ambiguo abito in pizzo nero, mostrando parte del suo corpo tatuato, ma intrigato da ricami e frange. Ha indossato anche un copricapo alquanto particolare, una corona di folte piume nere. Un vero costume mozzafiato.

Foto di Achille Lauro

L’ultima serata, per la finale, Achille Lauro ed Alessandro Michele hanno deciso di alzare nettamente l’asticella e produrre l’abito di Elisabetta I Tudor, regina d’Inghilterra, sposa della patria, del popolo e dell’arte che morì valorosamente per la sua nazione. Il costume era anche qui realizzato in pizzo con vari dettagli che passavano da un porfido rosso ad un delicato rosa carne. La parte forte del completo era invece sopra tutto l’abito. Il volto dell’artista era circondato da perle e sovrastato da una realistica parrucca in classico stile reale inglese. Qualcosa di mai visto a Sanremo.

Ecco perché sentiamo tanto parlare di questo artista, voi cosa ne pensate di questa trovata? Pensate che abbia incrementato la popolarità e fama del cantante e di Alessandro Michele?

Leggi anche “Sfera Ebbasta, il game changer scelto da Adidas”.

Articolo scritto da 035market.

Segui HipHopTender su InstagramFacebookYoutubeSpotify SoundCloud