La pubblicazione del mixtape avvenuta il 5 Giugno, ha portato tanto entusiasmo tra gli ascoltatori del rap italiano. Pochi giorni dopo, a sorpresa, è stata comunicata anche una seconda parte. L’annuncio è avvenuto grazie a un post Instagram con tracklist annessa di Spotify Italy. Possiamo definire questo mese scoppiettante a livello musicale: vedrà infatti oltre il progetto di Tedua, anche l’album di Ernia e di Guè.

Come preannunciato, sono stati invitati vari artisti. Ben 19 nomi, compresa la Wildbandana. Le produzioni sono state affidate a Sick Luke, SHUNE, Nebbia, Garelli, AVA e ovviamente Chris Nolan.
Tra i featuring spicca quello con Capo Plaza. Il rapper campano è riuscito insieme a Tedua a raggiungere nella prima settimana la top 200 Global Chart Spotify con “Polvere”.
Tra gli altri, è presente anche Bresh, una delle rivelazioni del 2020. Il rapper genovese, infatti, con l’uscita di “Che io mi aiuti” si è affermato tra i migliori nella scena ligure. In “Mare Mosso” si è divertito a rappare insieme a DanTedua, su una base dalle influenze anni 80. Nella seconda parte del mixtape è da notare il pezzo con Massimo Pericolo. Quest’ultimo, per l’ennesima volta, ha dato prova del suo stato di forma smagliante. Tra le nuove leve, Shiva e Paky si sono fatti notare nuovamente per il loro talento cristallino nella canzone “Rari”.
Come al solito Tedua si è messo a nudo nei suoi testi: rime pungenti, critiche a livello sociale e canzoni d’amore non troppo sdolcinate. Siamo pronti, quindi, al disco il cui nome sappiamo sarà “La divina commedia” come anticipato dal nome della seconda parte del mixtape. Il titolo infatti è il seguente: “Vita Vera – Mixtape, aspettando la Divina Commedia”.

Cover Vita Vera Mixtape Aspettando La Divina Commedia

A livello di numeri Tedua ha debuttato al primo posto della classifica FIMI/GfK degli album più venduti nella prima settimana. Inoltre nella top 10 dei singoli più venduti sono presenti “Polvere”, ”Lo sai”, ”Manhattan”, ”Colori” e “Parti HH”. E non finisce qui, perché compaiono in top 50 Spotify Italia quasi tutti i brani del progetto.
Se il rapper genovese è considerato tra i più forti nella scena, un plauso va fatto anche a Chris Nolan. Il noto produttore ha per l’ennesima volta dimostrato il suo talento con beat molto variegati e stilosi.
Questa è la prova che Mario è tornato, ed è pronto a prendersi tutto. Dopo un’infanzia molto complicata, infatti, ha dimostrato con barre infuocate e cospicue quanta voglia di rivalsa possiede. La sua storia è stata anche raccontata in un breve documentario da Luca Ward, prima che uscisse il mixtape.
Queste le parole di Tedua per Billboard, a proposito del documentario:

Non volevo spacciarmi per un bambino cambogiano o delle favelas brasiliane, ma ho una storia umile alle spalle e come me tanti altri. Volevo raccontarla e fare una sorpresa a mia mamma. In più sono un grande fan di Luca Ward e volevo omaggiare in qualche modo il cinema italiano che apprezzo molto

Può capitare che quantità e qualità spesso non coincidano, ma questo non è sicuramente il caso di cui stiamo parlando. Sono presenti, infatti, 22 tracce che tengono molto alto il livello nella scena attuale.
Per l’ennesima volta, quindi, abbiamo avuto prova dello spessore del rapper ligure, il quale ha seminato il terreno per il suo ufficiale ritorno discografico.

Leggi anche “Abbiamo intervistato Young Slash”

Scritto da Moreno Famularo

Segui HipHopTender su InstagramFacebookYoutubeSpotify SoundCloud